Masterclass

Il nostro modello formativo

AFGE è una learning community, una comunità di apprendimento, in cui ciascun partecipante contribuisce alla costruzione di conoscenze altamente specialistiche in materie giuridiche. A tale fine abbiamo progettato un modello formativo innovativo, la masterclass, basato sui principi della peer education e del learning by doing.

Peer education

La formazione tra pari attiva il confronto tra esperienze e punti di vista diversi, lo scambio di idee, l’analisi dei problemi e la ricerca delle possibili soluzioni in una dinamica egualitaria supportata dai docenti.
Il legame di similarità percepito tra i soggetti coinvolti in interventi di peer education è fondamentale: sentire una qualche comunanza con le altre persone coinvolte, condividere con loro problematiche o esperienze professionali, favoriscono la credibilità e l’efficacia dell’apprendimento.
La peer education fa in modo che tutti i partecipanti siano coinvolti nel processo di apprendimento, annullando la distinzione tra formatori e soggetti destinatari del processo formativo e determinando, inoltre, il passaggio da una comunicazione di tipo unidirezionale ad una comunicazione bidirezionale o circolare.
Il soggetto in formazione assume un ruolo centrale e strategico per l’intero processo di formazione, non solo in un’ottica di personalizzazione, ma proprio a livello di progettazione del processo. Le persone coinvolte diventano contemporaneamente lettori e scrittori dell’intero processo, con il conseguente accrescimento di ciascun membro del gruppo. Ciò implica che non ci sia solo una semplice condivisione di contenuti, bensì un interscambio “produttivo”, che genera circostanze formative nuove.

Learning by doing

Solo attraverso l’azione, attraverso il fare, è possibile la comprensione più profonda e il vero apprendimento. Gli individui non imparano attraverso lezioni frontali di tipo tradizionale, che trasmettono una quantità definita di conoscenze, ma “imparano facendo” attraverso l’esperienza in aula, che si concretizza in esercitazioni e case study.
I vantaggi di questa metodologia sono molteplici e possono essere riassunti in quattro punti:

  • aumento dell’engagement dei partecipanti;
  • supporto a processi di apprendimento efficaci, veloci e continui;
  • simulazione di situazioni reali in cui sperimentare nozioni, principi e strumenti appresi;
  • verifica immediata delle competenze oggetto di formazione.